L’etica della traccia

Viviamo in un mondo che mette fortemente a rischio la ‘condizione umana’. La dimensione etica non può dunque essere ridotta alla nostra ‘co-appartenenza’ al mondo. Scriveva Primo Levi nel capitolo sulla ‘zona grigia’ de ‘I sommersi e i salvati’: «Dove esiste un potere esercitato da pochi o uno solo contro molti il privilegio nasce e prolifera» In questa zona ibrida di funzionari-prigionieri il con-senso è segnato (e segnalato) dalla tentazione a tradire, a uniformarsi a e non dalla libera partecipazione.
Come sottolinea Laura Boella la stessa Arendt ha diretto la sua attenzione verso “uomini e donne che hanno acceso fiammelle di luce nei ‘tempi bui’, che non sono stati affatto specchio dell’epoca ma, prima ancora che con la loro opera (…) hanno incarnato l’umanità a partire dai propri problemi d’ombra, e insieme dallo slancio verso l’assoluto, dalla spensieratezza, dalla malinconia, dall’inettitudine alla vita reale (…)La loro invisibilità è la stessa delle innumerevoli vite, fitte di amori, odi, entusiasmi, dolori, tradimenti e sacrifici, che non hanno lasciato traccia nella grande storia (…) Proprio perché gettano luce nel buio, gli uomini e le donne dei tempi bui sono figure di contrasto. I poeti, che parlano quando gli altri tacciono o tacciono quando tutti parlano, rappresentano in molti modi la sproporzione, lo squilibrio, l’eccesso o il difetto degli individui contemporanei nei confronti della realtà. (…) L’individuo più indifeso e più esposto, solo che non si sottragga all’urto con la realtà, può porsi come forza di contrasto, negazione di ogni presunta irrevocabilità o fatalità…»

Ciò che preme ora non sono le grandi tracce nella Storia ma il coraggio della traccia nelle ‘piccole’ storie di resilienza e resistenza individuale e collettiva.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in filosofia, nuda vita, quel che resta del mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...